L’amore fraterno ai tempi dei social network

two sisters

Due sorelle, due cuori, in due parti del mondo completamente opposte, un biglietto dimenticato, i cellulari accesi.

Sono distanti eppur così vicine…per una sta sorgendo il sole, per l’altra è notte fonda. Un pensiero, forse la voce del cuore, spinge la sorella maggiore a collegarsi su facebook però ha delle cose da fare, non ha tempo adesso… eppure qualcosa la spinge a collegarsi e così fà. Dall’altra parte c’è la sorella che è in cerca d’aiuto, di un conforto, anche solo di sostegno morale…è rimasta a piedi, è stanca e non può raggiungere casa, troppo lontana ed è troppo tardi, quasi mattino forse…si collegano entrambe a facebook, si parlano, l’una sostiene l’altra. Per strada, a quell’ora ci sono solo ubriachi, gente che ha lasciato i sogni chissà dove e si è rifugiata nell’alcool, nella droga, nell’oblìo di se stessi. Lei cammina sperando di non essere disturbata, alla disperata ricerca di un posto dove trovare un benedetto biglietto da comprare ma nessuno è aperto a quell’ora e lei continua a camminare senza fermarsi ma…dove potrebbe andare?

All’improvviso dopo tanta strada percorsa, lo vede..è proprio  un biglietto??? E’ davvero un biglietto per il bus???? Proprio quando sembrava non esserci speranza…sì, è un biglietto! E’ proprio un pezzetto di carta plastificata buttato lì per terra che in quel momento sembrava il famoso ago nel pagliaio.

Può farcela,  può salire finalmente sul bus e passarlo in quel benedetto lettore…lo dice a sua sorella, entrambe gioiscono e si stringono in un abbraccio fraterno che supera ogni distanza. “Mia sorella è riuscita a tornare a casa….e io le sono vicina finchè non apre la porta anche se rimando i miei impegni”.

E sapete qual’è la cosa che mi ha fatto emozionare di più fino a piangere di gioia? Che l’indomani, appena sveglia, ho visto il cellulare lampeggiare….erano le notifiche, la notte abbasso ogni suoneria.  Le mie figlie, le mie piccole grandi donne, tanto distanti e così tanto vicine. Leggo tutto, leggo la paura in una e il sostegno morale dell’altra, sento ogni loro emozione come fossi  presente e avverto la gioia di entrambe quando appare il biglietto tanto desiderato e piango di gioia perchè anch’io “ho trovato il biglietto”, vivendo ogni loro ogni istante.

Già, questi social network….è vero che separano i rapporti umani, è vero che non ci si parla più e che al ristorante si preferisce parlare su facebook o su watsapp piuttosto che con il compagno accanto ma… devo ammettere che, in questo caso, ha unito due persone che si amano fraternamente.

E spero tanto continuino così

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. MeryLenn
    Giu 17, 2015 @ 12:51:07

    Non sono i sociale ntework ad essere sbagliati, ma l’uso inappropriato che ne fa la gente! In questo caso è stato davvero molto utile è ha dimostrato appieno la sua validità! Davvero brave le tue ragazze! Buona giornata 🙂

    Date: Wed, 17 Jun 2015 10:44:38 +0000 To: silvia-1959@live.it

    Liked by 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

Around Family Blog

Per chi viaggia con i bambini

Soraya's

Se posso, ti aiuterò!

Prendi il largo

Il blog di Romena

Caduta fuori dal tempo

Un diario di bordo ricco di emozioni

Nonostante me

"Il segreto per andare avanti, è iniziare". M. Twain

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

MIRIAM'S VERSION

Se non puoi essere bella, sii brava. Se non puoi essere brava, sii bella. Ma se puoi essere bella e brava, sii entrambe le cose. Perchè la bellezza sta nella cura della persona e la bravura nella sua volontà. M.R

La vita attraverso il cinema

La vita attraverso il cinema

Con scudo e anfibi...

in direzione ostinata e contraria (Faber)

LIBRI

GUIDO SPERANDIO

E se ci riesco io!

Donna e Mamma in simbiosi

Diario di una ex-stronza

momentaneamente disoccupata, presto di nuovo in carica.

mammaperfettacercalavoro

cambiare è vivere

maplesexylove

_Fall in love with style_

My Italian Florida

una famiglia italiana a Miami

Tutte le parti di me.

Come cercare di raccapezzarsi nella vita.

Mi piacerebbe aprire un blog

la vita di una ragazza come tante :)

dariablog.me

Be Unique Be You

Vita da Museo

Vedo mostre, leggo libri, lavoro in un museo: da Londra, le memorie di una Galley Assistant

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

ITALondinese

life and death in London

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

KAYOGA Brescia

A.S.D Affiliata C.S.A.In Ente di promozione sportiva riconosciuto dal coni

IL SALVACENA

CUCINARE IN APPENA 10 MINUTI

Sendreacristina

Opere. (tell : 3403738117 )

Solo io e il silenzio

appunti disordinati di Morena Fanti

Sono fuori di me e sto in pensiero perché non mi vedo tornare.#cit.

Non sono pigra. È che vivo col risparmio energetico. Io direi che sono ecologica, ecco. cit.

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Cuoche si diventa

Diario di un'aspirante cuoca

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: