Nostalgia e influenza

Da giovedi sera sono in riposo forzato causa questo virus che sta girando e che ha messo k.o. molti italiani. E io che sono a contatto con i bimbi ogni giorno, porto a casa sempre un po’ di raffreddore con me, almeno ho compagnia.

E proprio mentre passo dal picco di febbre al calo di temperatura, penso ad alcuni dei lavori che ho svolto e che mi hanno fatto capire quali fossero le mie capacita’ e dove potevo arrivare. Dopo la separazione sono ripartita dalle pulizie e, dato che ho il brutto vizio di dare il massimo, sono diventata un’esperta nel settore. Fare le pulizie e’ arte….e rispetto tantissimo chi fa questo mestiere perche’ so’ cosa vuol dire metterci le mani dentro e ringrazio sempre le persone presso cui ho lavorato perche’ mi hanno corretta e migliorata.

Dopo ho iniziato il lavoro come segretaria presso uno studio medico. Ricordo ancora che il dottore mi disse: “Rosaria, ca’ su 1500 pazienti da gestire, t’ammentiri i stelline di capitano e l’ha mettiri in riga picchi’ iu’ non cia’ fazzu cchiu'”.

Non avevo davvero idea di cosa volesse dire, nonostante cio’ iniziai a studiare il programma al pc e ad accogliere i primi pazienti. Schock totale…non mi vedevano neanche!!! Entravano e aprivano direttamente la porta dello studio senza nessun rispetto per chi ci fosse dentro. Studiai i loro comportamenti senza fiatare…il terzo giorno ho messo tutti in riga, ma proprio tutti!

Mi e’ bastato dire loro con voce risoluta che, da quel giorno, dovevano passare da me e dopo, solo se lo ritenevo necessario, sarebbero andati a cercare il medico ma io ero la’ per loro, non per comparsa, ero disponibile ad ascoltarli e a risolvere i loro problemi ma nessuno doveva piu’ permettersi di entrare in studio senza prima consultarmi. Da quel giorno sono diventata un idolo per loro ahahah e ancora oggi, tutte le volte che scendo in Sicilia e vado nello studio medico, mi abbracciano con nostalgia e affetto. Basta poco….fermezza, disponibilita’ all’ascolto, gentilezza e problem solving. Ecco oggi ho avuto tanta nostalgia di quel tipo di lavoro, forse perche’ lavorare con le persone e’ sempre stato il mio desiderio e so’ di avere grandi capacita’ ma purtroppo a 48 anni, anche se non li porti male, siamo sempre in Italia e sei gia’ da pensione.

Non mi do’ per vinta….qualcosa escogitero’!!!!

Per fare contento un amico

IMG_20160206_113254

Questa foto va’ meglio? Attendo commento….piu’ tranquilla e senza cavalleria rusticana ahahahah

Uno dei miei programmi preferiti

Undercover-Boss2

Non so se avete mai seguito questo programma ma io lo trovo fantastico!!!! In pratica, il boss di un fast food o di altra catena di servizi alle persone, si traveste per vedere come i suoi dipendenti svolgono il lavoro all’interno di uno dei suoi negozi, di solito appartenenti a qualche catena di franchising. Logicamente il cambiamento dev’essere ben fatto, infatti spesso non viene riconosciuto e anzi in una puntata, un “boss” viene addirittura licenziato da un suo dipendente. In una settimana gira nei vari affiliati e viene a contatto con persone che hanno delle situazioni familiari difficili oppure con ragazzi che lavorano e studiano mettendo molto impegno sia nell’ambito lavorativo che in quello scolastico.

La cosa che non mi piace tanto e’ che trovano sempre persone veramente incasinate e mi sembra proprio strano che vadano a collaborare in incognito proprio con quelli in difficolta’, pero’ per amore della pace e dell’audience, mi “accollo” anche questo….vuoi mettere quei momenti di emozione e gioia quando il boss riceve i suoi dipendenti, alla fine della settimana e li premia con regali in denaro, viaggi, case e macchine nuove, auto, soldi per la salute dei figli e quant’altro?

No no, quei pochi minuti di sana commozione, brivido, pianti di gioia ed empatia non li cambio con nulla. Dopo, mi sento piu’ felice e persino speranzosa che, almeno se non in Italia, in qualche altra parte del mondo, esiste chi ti ripaga della fatica e dell’impegno messo nello svolgere il tuo lavoro, qualunque esso sia e quindi….Undercover Boss possiedimi eheheheh

 

Una settimana a casa

working woman multitasking-resized-600

Mi sono concessa una settimana a casa per recuperare energie dato che da quando sono ritornata da Londra a Novembre, non ho avuto un attimo di tempo per me stessa. Ritorno in Italia, convivenza con un’amica, dopo casa nuova solo per me, nel frattempo lavoro e amici nuovi. Mi sono sentita travolta e, vorticosamente, giravo come una trottola.

Ho anche intrapreso una mezza storia ma l’ho interrotta sul nascere perche’ non eravamo pronti entrambi. La settimana scorsa sono crollata e ho deciso!!!

Se mi fermo per una settimana muoio o forse recupero me stessa?  La seconda ipotesi era la piu’ valida e quindi vai a dipingere porte di casa, mobili di cucina, altri bicchieri, sfornare dolci e pane ai cereali, torte di vario gusto…distribuiti ad amici, mica per me. Oggi e’ giovedi, ho ancora voglia di creare perche’ il lavoro stabile mi crea stress…lavoro con i bambini di scuola materna tutti i giorni e mi piace pero’ il mio desiderio e’ stare a contatto con le persone, so’ gia’ di essere brava nell’organizzazione, nelle idee, nelle opportunita’ ma soprattutto ascolto molto e poi elaboro.

Adesso sto ascoltando la mia anima e credo si veda in casa….ehm ahahahah.

Vabbe’ lo so’ sono anormale nella normalita’, ci sta?

 

 

 

 

Eccomi di nuovo qua

images

E’ difficile scrivere quando si ha male dentro, ci si sente come ricoverati in ospedale, solo che la differenza sta nel fatto che si e’ in una corsia diversa, quella dei cuori spezzati.

Avevo messo tutta me stessa in quella storia, credevo in quell’amore, l’ho vissuto tutto e avevo trovato la persona che sapeva camminare al mio fianco e io al suo accettando tutti i problemi, le paure, la forza e la voglia di vivere. Quasi quattro anni intensi, davvero vissuti, mai avevo provato cosi tanto amore, cresciuto piano piano allo stesso modo di come si cresce una piantina, mai cosi tanta intensita’ nell’unire i nostri corpi eppure uno “tsunami” ha spazzato via tutto lasciando solo macerie.

Sono passati giorni, mesi ma oggi, catapultata di nuovo a Bologna dal destino, sono una persona nuova, di nuovo innamorata dell’amore e grazie a questo ho tanti nuovi amici e amiche. Ho ripreso a cucinare anche dolci, ho imparato a dipingere sulla porcellana rinnovando cosi un anonimo servizio di piatti e bicchieri, passo qualche ora a pregare Dio, invito amici a pranzo o a cena cercando di farli stare bene, faccio lunghe passeggiate riflessive. Se prima ascoltavo, adesso ascolto di piu’ perche’ l’animo delle persone fa’ piu’ rumore delle stesse parole.

Ora ho dentro cosi’ tanta forza e rinnovato amore che posso trascinare persino le montagne!

Bentornata a me!!!!

 

Around Family Blog

Per chi viaggia con i bambini

Soraya's

Se posso, ti aiuterò!

Prendi il largo

Il blog di Romena

Caduta fuori dal tempo

Un diario di bordo ricco di emozioni

Nonostante me

"Il segreto per andare avanti, è iniziare". M. Twain

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

MIRIAM'S VERSION

Se non puoi essere bella, sii brava. Se non puoi essere brava, sii bella. Ma se puoi essere bella e brava, sii entrambe le cose. Perchè la bellezza sta nella cura della persona e la bravura nella sua volontà. M.R

La vita attraverso il cinema

La vita attraverso il cinema

Nel giardino segreto

in fondo al cuore di ognuno di noi

LIBRI

GUIDO SPERANDIO

E se ci riesco io!

Donna e Mamma in simbiosi

Diario di una ex-stronza

momentaneamente disoccupata, presto di nuovo in carica.

mammaperfettacercalavoro

cambiare è vivere

Chiara - Creazioni in fimo

Bijoux, bomboniere, idee regalo, complementi d'arredo in argilla polimerica

maplesexylove

_Fall in love with style_

My Italian Florida

una famiglia italiana a Miami

Tutte le parti di me.

Come cercare di raccapezzarsi nella vita.

Mi piacerebbe aprire un blog

la vita di una ragazza come tante :)

dariablog.me

Be Unique Be You

Vita da Museo

Vedo mostre, leggo libri, lavoro in un museo: da Londra, le memorie di una Galley Assistant

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

ITALondinese

life and death in London

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

KAYOGA Brescia

A.S.D Affiliata C.S.A.In Ente di promozione sportiva riconosciuto dal coni

IL SALVACENA

CUCINARE IN APPENA 10 MINUTI

Sendreacristina

.....Artista a Verolanuova..... (tell : 3403738117 )

Solo io e il silenzio

appunti disordinati di Morena Fanti

Sono fuori di me e sto in pensiero perché non mi vedo tornare.#cit.

Non sono pigra. È che vivo col risparmio energetico. Io direi che sono ecologica, ecco. cit.

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Cuoche si diventa

Diario di un'aspirante cuoca