Non era il Mulino Bianco

Leggo e penso…

..non era la famiglia del Mulino Bianco, era la famiglia dei silenzi gridati…in silenzio, a bocca chiusa che parlare spesso fa male al cuore. Fa’ già star male saper dentro se stessi che si sta male, sembra un gioco di parole ma spesso si capisce qualcosa ma non si ha la consapevolezza di quel qualcosa. E allora io penso…due bambini di 4 e 2 anni, un padre con i suoi pensieri celati dal silenzio…Non accuserei nessuno ma direi solo:” Questa famiglia, da 1 a 10, quanto dialogava? Quanta “interazione” c’era? Perché si fa il passo più lungo della gamba pretendendo da sé stessi l’extra invece del normale? I bambini non hanno colpa e forse la loro colpa è stata giocare tanto quella mattina al punto da perdere tempo al papà che aveva pensieri e ansia, al punto che la sua pazienza e il suo amore, di colpo, si sono trasformati in desiderio di silenzio totale. Non aveva più pensieri, quel papà, nulla…Silenzio totale. La continuazione di un silenzio che costruiva il suo nido dentro quella famiglia del Mulino…e poi la consapevolezza improvvisa di aver fatto un gesto insano, uccidere i suoi stessi figli in una frazione di secondi, lunghi secondi…meglio uccidersi e continuare il silenzio, nessuno mai avrebbe compreso e la sua fine sarebbe stata uguale anche vivo. Sarebbe stato un morto vivente perché uccidere un figlio che si ama, equivale a morire vivendo. E lui, sono certa, amava i suoi figli come amava la moglie e la figlia maggiore ma, spesso, il peso del silenzio equivale ad un macigno che schiaccia senza possibilità di scampo. E quando il silenzio è troppo grande, lo schiamazzo di un bambino può essere fatale…per tutti.

18 anni…disegnamo tutti!

Mi chiedo perché ho comprato sti due giornali oggi…Non compro spesso quotidiani perché quotidianamente commenterei le cazzate che leggo. 

Rischia 18 anni di carcere chi è colpevole di lesioni al volto con acido e fuoco. Io dico…Solo??? E dopo? Torna libero? E la sfregiata, che fine avrà fatto? Si è fatta fare una plastica facciale? E le ferite al cuore come le avranno rimarginate? Hanno fatto la plastica anche a quelle? Vi prego ditemelo perché io allora non ho capito nulla e per anni ho sofferto inutilmente!!! Avessi saputo della plastica al cuore, all’anima, al cervello…mi sarei fatta rifare ogni cosa.

E chissenefrega se era di plastica…Non faceva più male no?

Avrei una proposta semplice, inutile…potessi farlo, girerei ogni giorno tutte le scuole medie e superiori a parlare con i giovani ma non da dottoressa che non sono, semplicemente dialogo. Due sane ore di conversazione, ascolto, confronto, riflessione sugli argomenti riguardanti proprio i ragazzi da una mamma, donna, amica. Direte voi…sara’ una noia. La mia risposta è una bella risata…uguale a tutte quelle che faremo insieme a quei ragazzi che nessuno ascolta. 

E faremo anche noi il disegno, sicuramente migliore di quello di legge. La proposta di chi rischia 18 anni di carcere è un altro palliativo per non assumersi la responsabilità di dire: ” Ho fallito”.

…e finiscono i sogni…

21 anni lei, 19 lui…entrambi moldavi, futuri genitori di un essere che non nascerà mai, futuri…niente. Non ho parole, solo tanto ma tanto dispiacere. Si poteva mai immaginare tanta barbarie? I giovani d’oggi non fanno l’amore, fanno sesso, rispondono ad istinti che non sanno controllare perché l’eccitazione del momento, li fa sbagliare e allora ecco che lei rimane incinta e litiga con lui che non vuole assumersi una responsabilità legata semplicemente ad un “godimento” che ha generato una fecondazione ovulare. Lei strangolata e poi massacrata a pietrate ( siamo ai tempi dell’adultera???), lui le strappa la collanina per venderla e giocare al videopoker.

Dispiacere, proprio tanto dispiacere per questa gioventù…perduta.

Reinventarsi ogni giorno

Buongiorno a chi si alza senza voglia di farlo, a chi non ha tempo neanche di pensare…se ha voglia, perché deve correre e timbrare il cartellino. Buongiorno a chi è triste perché si è separato/a da poco e non sa da dove ricominciare.  

Cadete giù se non avete la forza di andare avanti, immaginatevi al tappeto come se il vostro avversario vi avesse riempito di così tanti pugni che i vostri occhi quasi non vedono, la bocca sanguina, il vostro corpo è a contatto con la terra. Restate giù quanto volete…i pugni serrati e l’animo sconfitto. E poi?

Poi arriva l’arbitro! 

10…9…8…Sollevate il viso…7…6…guardatevi intorno…5…4…Iniziate ad alzarvi anche a quattro piedi ma alzatevi…3…2…Non permettetegli di arrivare a zero…1…ALZIAMOCI INSIEME.

Si può sempre ripartire, ci si può sempre reinventare ogni giorno.. SEMPRE!

La bellezza di vivere al nord

Ieri mattina, dopo colazione, sono partita in macchina destinazione Assisi. Due ore circa ed eccomi in un b&b al centro del paese, a gustare un’ottima torta al testo con verdure, iniziare a leggere il libro di Marco Montemagno di cui parla Millionaire, assaporare il silenzio e la pace che solo questo luogo sa dare. Un tuffo nella natura tra canarini, gazze, colombe e pettirossi. È bello vivere al nord perché nel giro di qualche ora sono a Firenze, a Viareggio oppure in Svizzera o in Umbria o a Roma. Posso andare ovunque…in Sicilia me lo sognavo, ci volevano troppi soldi e sarei dovuta stare giorni fuori casa più del normale. Disagio massimo.

Sì, alla fine, vivere al nord non è poi così male.

Buona giornata a tutti ❤

Voci precedenti più vecchie

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

Around Family Blog

Per chi viaggia con i bambini

Soraya's

Se posso, ti aiuterò!

Prendi il largo

Il blog di Romena

Caduta fuori dal tempo

Un diario di bordo ricco di emozioni

Nonostante me

"Il segreto per andare avanti, è iniziare". M. Twain

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

MIRIAM'S VERSION

Se non puoi essere bella, sii brava. Se non puoi essere brava, sii bella. Ma se puoi essere bella e brava, sii entrambe le cose. Perchè la bellezza sta nella cura della persona e la bravura nella sua volontà. M.R

La vita attraverso il cinema

La vita attraverso il cinema

Con scudo e anfibi...

in direzione ostinata e contraria (Faber)

LIBRI

GUIDO SPERANDIO

E se ci riesco io!

Donna e Mamma in simbiosi

Diario di una ex-stronza

momentaneamente disoccupata, presto di nuovo in carica.

mammaperfettacercalavoro

cambiare è vivere

maplesexylove

_Fall in love with style_

My Italian Florida

una famiglia italiana a Miami

Tutte le parti di me.

Come cercare di raccapezzarsi nella vita.

Mi piacerebbe aprire un blog

la vita di una ragazza come tante :)

dariablog.me

Be Unique Be You

Vita da Museo

Vedo mostre, leggo libri, lavoro in un museo: da Londra, le memorie di una Galley Assistant

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

ITALondinese

life and death in London

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

KAYOGA Brescia

A.S.D Affiliata C.S.A.In Ente di promozione sportiva riconosciuto dal coni

IL SALVACENA

CUCINARE IN APPENA 10 MINUTI

Sendreacristina

Opere. (tell : 3403738117 )

Solo io e il silenzio

appunti disordinati di Morena Fanti

Sono fuori di me e sto in pensiero perché non mi vedo tornare.#cit.

Non sono pigra. È che vivo col risparmio energetico. Io direi che sono ecologica, ecco. cit.

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Cuoche si diventa

Diario di un'aspirante cuoca