A passeggio con Zoe…natura time

Anima spezzata

FB_IMG_1524568659249

Riflettevo qualche giorno fà su tutto quello che è successo dal 30 Settembre ad oggi e mi sono accorta di cambiamenti talmente forti che, ancora oggi,  mi sento “terremotata”.

Ho ripreso a sorridere con timore, ad uscire e a camminare senza quel busto scomodissimo ma…tutto quasi limitato, ho ancora tanta paura.

Ho ripreso ad uscire con la macchina, ad andare al supermercato o a fare un semplice giro a piedi ma…dentro di me, si è spezzato qualcosa che non riesco più a ricomporre. Spesso ho paura a uscire con l’auto perchè da Giugno scorso a fine Settembre è stato tutto un susseguirsi di telefonate improvvise, avanti e indietro costanti a Roma per uno dei miei ragazzi,  notizie sconvolgenti come il tumore , scoperto per caso dopo un violento dolore allo stomaco che si era creduto….attacco di appendicite acuta. E poi incidenti stradali, uno dopo l’altro addirittura il primo avvenuto con un Tir e l’ultimo con un furgone…il peggiore. Siamo tutti vivi, tutti quà, tutti sempre uniti da un amore fortissimo.

Ora che ci penso erano avvertimenti, qualcuno o qualcosa inviava dei segni premonitori, quasi un “state attenti che…”. Il primo piccolo incidente, dopo quello più grosso dove mio figlio ha distrutto la mia panda, il tumore e le corse continue a Roma fino ad arrivare all’ultimo, quello più grave di tutti e tutto da Giugno a Settembre, estate tremenda, notti insonni, giornate con livelli di stress oltre il normale, pensieri su pensieri, sono invecchiata di colpo.

Vita…destino o…non sò, datti un nome…cosa vuoi ancora…non ho mai ceduto, ho sempre lottato, mi sono rialzata tutte le volte che contavi da uno a dieci…per me. Mi hai steso al tappeto mille volte…cosa cerchi…sono stanca sai? Se il karma esiste ho già dato, non credi?

Adesso voglio ricominciare, anche da sola ma VOGLIO ricominciare.

E si ricomincia da te…

20180323_085117

….una nascita che, forse, non doveva avvenire quando ci fu quel terribile incidente, eppure hai resistito e adesso sei quà.

Un mese tra poco e hai già spazzato via ogni dolore, ogni ricordo triste.

Adesso si ricomincia…benvenuto Ismaele.

Quel “maledetto” 30 Settembre

È stato un attimo o forse secondi non saprei ma, di sicuro, non sono più la stessa…non sono più io. Il furgone andava dritto e veloce, la macchina scontrarsi addosso, pezzi per aria, le persone dentro sbattute come fossero in un frullatore…nove mesi per nascere, anni per crescere una persona nel migliore dei modi, un attimo per rischiare di perdere una figlia.

Scoprire poi lo stesso giorno, nello stesso ospedale, mentre mia figlia era in rianimazione e il mio piccolo amore ancora stordito dall’impatto, che per tre mesi non potevo più far nulla è stato come una violenza…”lei non può stare in piedi, deve tornare subito a casa in ambulanza”.

Scherzava? Mia figlia che era in pericolo di vita, mio nipote con un’ingessatura alla gamba e un trauma alla testa e dovevo tornare a casa subito? È stato un vero shock, un pianto senza sosta.

È passato un mese!

Mi sto riprendendo ma dimentico che devo stare ancora a riposo e che mi viene il fiatone e la stanchezza quando pretendo di più da me stessa.

1 mese triste Ottobre, sono cambiata…messa alla prova, fortemente alla prova e ancora più che uscirne fuori, arranco nel buio. Ci sono giorni che mi sento forte, viva come prima, giorni che sono triste come questo tempo e ogni cosa mi pesa come fosse un macigno. Dovrei compiere 50 anni domenica ma…per la prima volta mi sento come se non li compissi io.

Un mese da quel giorno in cui ho quasi perso mia figlia e mio nipote, il mio piccolo caffellatte….ho sempre compreso l’importanza e il dono della vita perché, per prima, ho più volte rischiato di perderla per mano di uomini violenti e ho lottato e vinto ma mai, mai come quel giorno, mi sono sentita una nullità!

Sono cambiata e ancora oggi non so chi sono diventata, so solo che sto consumando energie, non ho più una vita, la mia se l’avevo, e che sono esausta.

Ho perso i miei colori.

Per colpa di una vertebra…

….caro letto mio, siamo diventati grandi amici! Certe volte litighiamo, ci giuriamo odio profondo e dopo facciamo pace perché siamo anche costretti a frequentarci quasi a tutte le ore quindi è meglio che io e te stiamo buoni buoni e ci sopportiamo.

Io, normalmente, uscivo al mattino e rientravo la sera. Accendere le candele, disfarti, preparare i cuscini per poter cadere tra le tue braccia e quelle di Morfeo, mi sembrava quasi un sogno che si realizzava dopo una giornata impegnativa.

Tu, invece, eri lì…tutti i giorni, fermo immobile, attendevi solo che ti cambiassi le lenzuola, che abbracciassi i cuscini e decidessi di farmi coccolare.

Adesso ti odio, mi stai proprio sullo stomaco perché sono costretta a stare con te per un mese e forse più…che antipatico che sei!!! Mi costringi a pensare, a dormire anche se non ho sonno, a non curarmi come prima, mi togli l’appetito. Quando finirà tutto dormirò nel divano, vedrai!

Mi costringi a pensare…sto notando cose a cui non badavo prima, presa da tutto, da troppo…adesso nell’infinito scorrere delle ore e dei giorni, tutti uguali, sto avendo tempo per pensare e capire. Non so’…alla fine dovrò ringraziare la vertebra rotta e te?

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti

SENZA LIMITI - Simone Torre

NULLA E' REALE, TUTTO E' LECITO.

One ⚓ Elpis

Sito Web di Arti e Discipline Umanistiche

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

Around Family Blog

Per chi viaggia con i bambini

Soraya's

Se posso, ti aiuterò!

Prendi il largo

Il blog di Romena

Caduta fuori dal tempo

Un diario di bordo ricco di emozioni

Nonostante me

"Il segreto per andare avanti, è iniziare". M. Twain

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

MIRIAM'S VERSION

Se non puoi essere bella, sii brava. Se non puoi essere brava, sii bella. Ma se puoi essere bella e brava, sii entrambe le cose. Perchè la bellezza sta nella cura della persona e la bravura nella sua volontà. M.R

La vita attraverso il cinema

La vita attraverso il cinema

Con scudo e anfibi...

in direzione ostinata e contraria (Faber)

LIBRI

GUIDO SPERANDIO

E se ci riesco io!

Donna e Mamma in simbiosi

Diario di una ex-stronza

momentaneamente disoccupata, presto di nuovo in carica.

mammaperfettacercalavoro

cambiare è vivere

My Italian Florida

una famiglia italiana a Miami

Tutte le parti di me.

Come cercare di raccapezzarsi nella vita.

Mi piacerebbe aprire un blog

la vita di una ragazza come tante :)

dariablog.me

Be Unique Be You

Vita da Museo

Vedo mostre, leggo libri, lavoro in un museo: da Londra, le memorie di una Galley Assistant

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

ITALondinese

life and death in London

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

KAYOGA Brescia

A.S.D Affiliata C.S.A.In Ente di promozione sportiva riconosciuto dal coni

IL SALVACENA

CUCINARE IN APPENA 10 MINUTI

Sendreacristina

Opere. (tell : 3403738117 )

Solo io e il silenzio

appunti disordinati di Morena Fanti

Sono fuori di me e sto in pensiero perché non mi vedo tornare.#cit.

Non sono pigra. È che vivo col risparmio energetico. Io direi che sono ecologica, ecco. cit.

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

Ma che Bontà

Le ricette di Cle - Cle's delicious recipes

Cuoche si diventa

Diario di un'aspirante cuoca