Il tempo che abbiamo

Anche questa frase trovata sempre “in giro” la faccio mia e la condivido con voi.
Abbiamo una sola vita, lo ripeto spesso anch’io…il problema è che non ci rendiamo conto di quanto sia preziosa, di quanto sia importante dare valore al tempo che ci è stato regalato e, spesso, lo sprechiamo seguendo cose, persone, lavori che non ci danno nulla.
Alla fine dei conti, ci ammazziamo per comprare casa…che convinzione questa cosa…non la portiamo mica con noi quando non ci saremo più!!!
Lavoro, mutuo, casa = serenità.
Arriva il terremoto o qualsiasi cosa…fine di tutto!!!
Ma perché non pensiamo a trascorrere il tempo che abbiamo stringendo amicizie vere, affetti forti invece di dare spiccioli di tempo?
Otterremmo stesso risultato e non di più…spiccioli di tempo!!!
Regaliamo ma NON sprechiamo… è fondamentale.
NON TORNA PIÙ

Obbedienza e violenza

Obbedire…si è educati a farlo?
Fino a che punto questa parola “comanda” la vita di una persona, soprattutto di una donna?
Perché obbedisce ad un uomo violento…era il suo stesso padre così?
Perché si cade sempre nella stessa situazione?
Davvero si riesce a riprendere la propria vita oppure il passato si ripresenta sempre?
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate, magari conversando si arriva a capire cosa dev’essere cambiato…magari ci arriva pure “la legge” che attualmente parla tanto ma… è fresca la notizia di una donna bruciata viva.
Non so fino a che punto si stia davvero muovendo…la legge.

Credere e amare

Queste righe sono tratte dal mio libro…oggi mi chiedo se ho davvero compreso oppure se ho fatto l’errore che hanno fatto i miei.
Amare vuol dire aiutare ad essere liberi di sbagliare, di capire, di lasciare andare e magari ritornare…e mi rendo conto che ho faticato a non essere come mia madre.
Il percorso è lungo, sto ancora imparando, provo a capire le scelte dei miei figli.
Se avessi ascoltato di più mia madre e mio padre, soprattutto in certe situazioni, oggi sarei dietro una scrivania, a parlare inglese con i colleghi, con una bella casa di proprietà e tante comodità.
E i miei figli sarebbero cresciuti nella nostra terra natia, la Sicilia, avrebbero seguito tutti i percorsi scolastici, avrebbero avuto la… stabilità!!!
Mmmmm…..manca qualcosa….
L’ AMORE, sì proprio lui…
Le COCCOLE, queste sconosciute
Il CALORE della famiglia…
Scusate se è poco ma ad un rapporto fugace di sesso, a degli abbracci sempre attesi, ad una casa dove c’era tutto ma non c’era niente, ho preferito questa vita difficile, durissima e soprattutto sempre in salita!
E in tutto questo ho portato i miei figli, non li ho mai abbandonati, non avrò dato la stabilità certo ma…dentro la “nostra barca”, nel mare in tempesta, ho sempre lottato tenendoli stretti per non perderli, per non…perdersi.
Non abbiate paura, osate… per amore, solo per AMORE❤️. Il resto si sistemerà…

SII UN LUPO

Si rimane soli per scelta, per la fine di un amore o per varie altre motivazioni. Ci si sente sconfitti, finisce tutto, si entra in un tunnel dove respiri a fatica, ovunque ti giri è tutto nero, il sole, il cielo azzurro, i colori…tutto NERO!!!
Cammini lentamente, ti fermi, piangi, ti senti sconfitta, chiedi una mano, un abbraccio ma…non arriva nulla, solo il vuoto intorno a te.
Piangi per ore, giorni, ti trascini a fatica, alzarti al mattino…meglio dormire, se riesci.
E poi…un giorno, proprio mentre stai camminando dentro il tunnel, i tuoi passi diventano improvvisamente meno incerti, quel buio diventa luce, ci stai quasi bene, le lacrime non scorrono più, la mano che cerchi, capisci che può solo essere la tua…e piano piano vedi la fine del tunnel. Stai diventando forte come un lupo!!!
Tu SEI un LUPO adesso e non temi più nulla perché hai imparato che tutto l’aiuto che cerchi può solo venire da te stessa, hai imparato che quegli stessi occhi che piangevano, alla fine con un po’ di trucco sono più belli e magari puoi andare a cercare lavoro, puoi avere finalmente quel vestito che ti piaceva, puoi AMARTI.
SI, PUOI!!!

Ad un passo dal tuo primo compleanno

Ci siamo quasi, manca qualche settimana e compi 1 anno che sei arrivata a casa.

Non è stato facile, ero un po’ preoccupata per quello che sentivo sulla tua razza ma…eri troppo piccola e dolcissima per rifletterci tanto e mi sono detta:” Vediamo un po’ se vince la dolcezza e la fermezza piuttosto che la durezza!”

In questa settimana ho notato dei cambiamenti ma non so se è dovuto a me e lo senti ma di sicuro ti comporti come fossi in gabbia…riesci persino a toglierti il collare per scalpitare come un cavallo mentre siamo a passeggio.

Stamane però ho “vinto” io…ieri ho dovuto cedere alla tua ribellione rischiando anche un po’, oggi no!

Vuoi metterti alla prova, vuoi capire chi di noi due è il capobranco, vero? Beh, stamane abbiamo fatto un passo avanti…scalpitavi, ti sei quasi tolta il collare ma io ero là a dirti che accettavo la tua ribellione ma non mollavo la presa…”Basta Zoe, basta! Ok, ho capito ma così non lo accetto!!! Adesso ferma e calmati ok? Basta così!!!”

È stato bellissimo guardarci negli occhi e vederti subito a terra, ferma con lo sguardo dolcissimo di sempre. Ci siamo parlate e poi gli sguardi hanno detto più di ogni parola e siamo tornate a casa come sempre…rispettandoci.

Brava Zoe❤️

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti

Il Blog di Simone

TUTTO E' CAMBIAMENTO

One 🍀 Elpis

Blog di Arti e Discipline Umanistiche

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

Around Family Blog

Per chi viaggia con i bambini

Soraya's

Se posso, ti aiuterò!

Prendi il largo

Il blog di Romena

Caduta fuori dal tempo

Un diario di bordo ricco di emozioni

Nonostante me

"Il segreto per andare avanti, è iniziare". M. Twain